News


 
Musicoterapia, salute e  benessere con l'aiuto della musica

Aprile 2017
Secondo una ricerca svolta dalla società Chroma, che si occupa di arte-terapia, in Gran Bretagna le musiche dei Queen sono le più utilizzate dai musicoterapisti per combattere problemi di salute mentale e per sviluppare abilità sociali, come ha affermato Daniel Thomas, AD della società di ricerca. L’efficacia di una brano come “We will rock you” risiede probabilmente nell’unione di un ritmo efficacissimo e di una melodia semplice ma indimenticabile, che ne fanno un vero e proprio inno ottimale per le sessioni di terapia di gruppo.
A questo punto, abbiamo una ulteriore conferma che il rock è una efficace forma di musicoterapia e dato che la Gran Bretagna non è vicinissima e che i Queen purtroppo non ci sono più, non ci resta che suggerire una “seduta terapeutica” assistendo ad uno dei prossimi pirotecnici concerti dei Decibel (con i quali abbiamo vagamente a che fare…). Ecco le prossime date:
21 APRILE - Brescia - Ospiti concerto benefico - PalaBrescia
26 APRILE - Bologna - Teatro delle Celebrazioni - prevendita: ticketone
01 MAGGIO - OLMEDO (SS) - ANFITEATRO COMUNALE
18 MAGGIO - Bergamo - Teatro Creberg - prevendita: ticketone
19 MAGGIO - Nova Gorica - Casinò Perla - prevendita dal 25 aprile: thecasinoperla.com

Maggio 2016
Convegno di Musicoterapia il 5 maggio 2016 a Verona. Titolo del convegno: "DALLA MUSICA DEI QUANTI ALLA RELAZIONE SONORA".
Lo scopo del convegno è di approfondire le conoscenze della musicoterapia. "Partendo dall'analisi del suono come fenomeno fisico, del suo potere in ambito neurologico, emozionale, sociale e spirituale, si giungerà ad identificare il significato più completo e profondo di cosa è oggi la musicoterapia e di come agisca in ogni individuo". Tra i relatori sarà presente Rolando Benenzon, una delle massime autorità mondiali nel campo della musicoterapia. Per maggiori informazioni visitare il sito www.aiemme.it/dalla-musica-dei-quanti-alla-relazione-sonora

Marzo 2016
Musicotherapy.it aderisce al progetto di Franco Mussida e del CPM Music Institute: “CO2 - la musica in carcere”.
A questo proposito Fulvio Muzio e Silvio Capeccia hanno "donato" alla audioteca di "CO2" quattro brani estratti dal CD "Psychoacoustic Brain Power - 432HZ scientific tuninig Edition".
Ecco alcune delucidazioni in merito al progetto (www.co2musicaincarcere.it/). "Il cuore di *CO2* è un’audioteca non divisa per generi musicali ma per grandi stati d’animo prevalenti. Lo scopo è promuovere nei detenuti un risveglio della loro sensibilità emotiva. Per la prima volta la Musica di tutti i generi e stili, attraverso un particolare metodo di ascolto, entra nelle carceri per rendere più salda la struttura affettiva individuale; per dare fiducia, incoraggiando a considerare emozioni e sentimenti come il vero cuore del nostro sistema di relazioni. I brani sono “suggeriti” da musicisti che mettono a disposizione la loro sensibilità musicale, per consentire l’apertura di canali emotivi in quei luoghi intasati dal dolore. Ciascun brano suggerito viene associato allo stato d’animo. Gli stati d’animo in cui è divisa l’audioteca sono 9 principali, e 18 relativi per un totale di 27".
Per ulteriori informazioni sul progetto visita il sito www.centroprofessionemusica.it/factory/progetto_co2.php


Febbraio 2016
La scuola triennale del CMT di Milano organizza: 29 e 30 marzo 2014
SEMINARIO con Jos de Backer,
De Backer presenterà il suo modo di lavorare e il suo approccio alla Musicoterapia, di orientamento psicodinamico. In particolare verranno illustrate a livello teorico alcune esperienze cliniche e durante il seminario si faranno esperienze pratiche di improvvisazione musicale nel contesto clinico. per ulteriori informazioni visita il sito della CONFIAM all'indirizzo: www.confiam.it/page.php?51

Gennaio 2016
Convegno Internazionale di Musicoterapia
19 febbraio 2016, Teatro Fondazione Sacra Famiglia, Cesano Boscone (MI)
Per il programma completo vai all'indirizzo: www.aiemme.it/convegno-internazionale-di-musicoterapia/

Settembre 2015
Resi noti i risultati dello studio:
ATTIVITA’ ONIRICA E SLEEP BEHAVIOUR NELL’EMICRANIA: STUDIO CLINICO BASALE E DOPO STIMOLAZIONE BINAURALE
Lo studio, condotto presso la U.O. di Neurologia dell’Ospedale Sacco di Milano e oggetto di tesi di laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Milano, riporta le seguenti conclusioni:
“il cervello emicranico è iperattivo anche di notte, ma un brevissimo ciclo di stimolazione binaurale, sembra ridurre tale dispendiosa attività… e potrebbe indirizzare positivamente verso un più prolungato e costante trial di trattamento, almeno nei soggetti apparentemente responders”.
Lo studio è stato effettuato con l'utilizzo di brani binaurali tratti dal CD "PSYCHOACOUSTIC BRAIN POWER".

Giugno 2015
UN CORSO MOLTO SPECIALE DI MUSICAPRIMA A BRIONI dal 16 al 28 agosto 2015
L'associazione Musica Prima, in concerto con lo S.P.A.E.E. (Servizio di Psicologia dell’Apprendimento e dell’Educazione in Età evolutiva) dell’Università Cattolica di Milano organizza:
"UN MOMENTO PER ME"
Una vacanza speciale alla ricerca di un nuovo equilibrio.
Brioni è uno dei luoghi più belli del mediterraneo, un sito unico nel suo genere. Tutta l’isola è semplicemente un grande parco (ci vuole un’ora in bicicletta per farne il perimetro) curatissimo e nello stesso tempo molto “naturale” con grandi prati e alberi centenari attraversati da stradine da percorrere a piedi o in bicicletta. Non ci sono auto, né altre fonti di inquinamento dell’aria, dell’acqua o sonoro; oltre agli ospiti dei corsi e dei tre alberghi dell’isola, gli unici abitanti sono cervi, caprioli, scoiattoli. Oltre alla bellezza del parco, in un insieme veramente ottimale per trascorrere un periodo di formazione in full immersion, si trovano a Brioni una sistemazione alberghiera statale ben organizzata e con offerte a bassi costi, un clima temperato ideale, un mare pulito e spiagge vergini.
Per una presentazione completa del corso e dei suoi contenuti vai al sito di “Musica Prima” all’indirizzo www.lamusicaprima.it dove potrai trovare molte interessanti informazioni esposte dal Direttore della Scuola, Il Prof. Dario Benatti.

Maggio 2015
American Music therapy Association (AMTA) is hosting, “IMPROVING ACCESS AND QUALITY: MUSIC THERAPY RESEARCH 2025” scheduled to begin the evening of July 16, 2015 and end at noon on July 18. This is a working symposium sponsored by AMTA to recommend guidance for future research in music therapy.
Click here for event details:
https://netforum.avectra.com/eweb/DynamicPage.aspx?Site=AMTA2&WebCode=EventDetail&evt_key=9a3ae4f4-0dfa-4cd0-b7a3-a58b3aae0240
REGISTRATION: Conference registration for AMTA members is $175; nonmembers $425. Registration includes morning coffee on July 17 and 18, as well as lunch and afternoon snacks on July 17. AMTA is exploring offering CMTE credits for this meeting. Please check back on the AMTA website for updates.
AGENDA: The meeting begins at 7:00 pm on Thursday, July 16, 2015 with an opening keynote address, panel, and reception. Plenary session panels begin Friday morning followed by working breakout groups. Workgroups report recommendations and discussions on Saturday morning. The meeting will close at noon on July 18.

Aprile 2015
8 MAGGIO 2015: A BRESSO, NELLA AVVENIRISTICA LOCATION DI "OXY.GEN", una struttura a forma di bolla d’aria che “galleggia” sull’acqua, una serata per parlare degli effetti curativi dei suoni, dove il medico e musicoterapista Fulvio Muzio e il compositore Silvio Capeccia (entrambi ex Decibel) guideranno il pubblico a una maggior comprensione della musicoterapia e della psicoacustica in un inedito percorso fatto di parole e di brani eseguiti dal vivo.
Musicoterapia, salute e  benessere con l'aiuto della musica
In questo ambito si inserisce PSYCHOACOUSTIC BRAIN POWER, progetto giunto alla seconda edizione, basato sulla fusione tra potenti stimoli binaurali e ambient music, in grado di predisporre l’ascoltatore a uno stato di massima ricettività sensoriale volta a raggiungere l'entrainment, il trascinamento attraverso il quale la frequenza delle onde cerebrali tende a sincronizzarsi con quella degli stimoli sonori provenienti dal CD.
In base alla frequenza binaurale di ciascun brano, viene facilitata l’attivazione di molti processi mentali positivi come l’attenzione, l'apprendimento, la concentrazione, la creatività e il rilassamento.
Il progetto ha suscitato fino dal suo esordio l’interesse della Comunità Scientifica e vanta ricerche effettuate da importanti Centri come la Facoltà di Psicologia dell’Università Cattolica di Milano e la Scuola di Specializzazione in Neurologia dell’Università Statale di Milano, che tuttora ne stanno valutando gli effetti sia su individui sani (capacità di rilassamento, produzione onirica) che su pazienti portatori di svariate patologie (sindrome fibromialgica, cefalea, insonnia).

L'evento è organizzato da Preludio in collaborazione con l'azienda Zambon e Parco Nord Milano.
OXY.GEN si trova a Bresso (Mi) via Campestre 42.


Marzo 2015
Una recente review ad opera di A. Raglio et al (Department of Public Health, Experimental and Forensic Medicine, University of Pavia), ha preso in considerazione la letteratura corrente su interventi musicali ed i loro effetti sull'umore e la depressione nei pazienti con disturbi neurologici. L’assunto è che vi è una grande quantità di prove degli effetti benefici della musicoterapia (MT) e di altri interventi musicali su diversi disturbi neurologici, ma nessun articolo aggiornato sintetizza questi risultati. Con l’utilizzo dei database PubMed e PsycINFO, sono stati selezionati 25 studi corrispondenti ai criteri prescelti: 11 di essi hanno valutato gli effetti della musica o MT sulla demenza, 9 hanno esplorato l'efficacia sui pazienti con ictus, e 5 riguardavano altre malattie neurologiche come la sclerosi multipla, la sclerosi laterale amiotrofica/malattia del motoneurone, la tetraplegia cronica, il morbo di Parkinson, e disfunzioni cerebrali acquisite. Gli studi esaminati erano caratterizzati da approcci di musicoterapia relazionale e riabilitativa o interventi che riguardavano la musica d'ascolto. La review conclude che la maggior parte degli studi esaminati supportano l'efficacia della MT e di altri interventi musicali sull’umore, le sindromi depressive e la qualità della vita in pazienti neurologici. World J Psychiatry. 2015 Mar 22;5(1):68-78

Febbraio 2015
E' stato pubblicato il CD "Psychoacoustic Brain Power - 432HZ scientific tuninig Edition". In questa Edizione tutti i brani sono stati realizzati con l’accordatura La = 432 Hz (nota come “accordatura scientifica”) che, a differenza dell’accordatura “standard” (La = 440 Hz), risulta in sintonia con le armoniche naturali del corpo umano e della sua matrice di replicazione a 8 Hz
Il Cd è attualmente utilizzato a scopo scientifico da Centri dell'Università Statale e dell'Università Cattolica di Milano per ricerche in campo psicoacustico mirate alla produzione del benessere in svariate patologie. Vai al sito della casa editrice Preludio per visionare il contenuto e ordinare la tua copia! link: www.preludiomusic.com/pr/fulvio-muzio-cd-psychoacoustic-brain-power-2015-499-pr.htm

Gennaio 2015
Perché funziona la musicoterapia? In un podcast edito da AMTA-Pro (American Musictherapy Association), la dottoressa Elizabeth Stegemoller parla del modello di neuroplasticità in musicoterapia. Elizabeth discute dell'impatto della musica sulla produzione di dopamina, del principio di Hebbian, e dell'applicazione pratica dei principi del modello di neuroplasticità da utilizzarsi nella musicoterapia rivolta alle persone con Parkinson. Tratta del ruolo della musica nella “rimappatura” corticale e della possibile creazione di percorsi alternativi in grado di reindirizzare il controllo individuale del movimento. Il modello di neuroplasticità in musicoterapia richiede ulteriori approfondimenti, ma ci dà alcune suggestioni per aiutarci a rispondere alla domanda: "Perché la musicoterapia funziona?"


Novembre 2014
Manca poco più di un mese all'uscita della nuova edizione del CD "Psychoacoustic Brain Power", interamente rimasterizzato a 432Hz. L'accordatura a 432Hz è nota come “accordatura scientifica” e a differenza dell’accordatura “standard” (La = 440 Hz), è risultata in sintonia con le
armoniche naturali del corpo umano e della sua matrice di replicazione a 8 Hz. Con tale versione sta per iniziare lo studio del Cd sull'attività onirica di pazienti affetti da cefalea cronica presso un reparto universitario di Neurologia di Milano.

Ottobre 2014
Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Facoltà di Psicologia - Sede di Brescia
Master in Neuropsicologia: Valutazione, diagnosi e
riabilitazione. IV Edizione
21 novembre 2014: Linee di ricerca e entrainment corticale
Docente: prof. Fulvio Muzio

Settembre 2014
Leggi l’abstract dello studio sull’effetto del CD “Psychoacoustic Brain Power” in pazienti affetti da fibromialgia presentato a settembre al XX Congresso di Psicologia Sperimentale
Per visualizzare l'articolo fai clic QUI

Luglio 2014
I risultati degli effetti del CD "Psychoacoustic Brain Power" su pazienti affetti da sindrome fibromialgica sono stati inviati al XX Congresso della Sezione di Psicologia Sperimentale (Associazione Italiana di Psicologia), che si terrà a Pavia, 15-17 settembre 2014.


Maggio 2014
L'Associazione "Musica Prima" (Direttore Prof. Dario Benatti, sito www.lamusicaprima.it ) in data 10 maggio 2014, ospita a Milano un workshop su "entrainment cerebrale e psicoacustica" tenuto da Fulvio Muzio e Silvio Capeccia.

Aprile 2014
9 Aprile 2014 ore 17 - Circolo della Stampa di Milano: Incontro sul tema “La musica tra arte e passione, impegno sociale e terapia”
Relatori: M.° Aldo Ceccato, Direttore d’Orchestra; Dott. Gianni Cervetti, Presidente Orchestra “La Verdi“; Dott. Massimo Colombo, Capo ufficio stampa Or.“La Verdi“; Dott. Fulvio Muzio, Medico e Musicoterapeuta
Modera: Gabriella Fiecchi, Medico, Giornalista Scientifico

Marzo 2014
6 Aprile 2014 - XII Congresso Nazionale AISF (Associazione Italiana Sindrome Fibromialgica)- Alle ore 14.30, nell'ambito della sessione "Incontro con l'esperto", Fulvio Muzio parla di musicoterapia e fibromialgia e del progetto di ricerca del Dipartimento di Psicologia dell'Università Cattolica di Milano sull'Entrainment Corticale indotto dall'ascolto del cd "Psychoacoustic Brain Power".

Febbraio 2014
Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
Facoltà di Psicologia
Master in Neuropsicologia: Valutazione, diagnosi e
riabilitazione. IV Edizione
21 marzo 2014: Linee di ricerca e entrainment corticale
Docente: prof. Fulvio Muzio

Gennaio 2014
L'8 marzo 2014 al Golf Club Bergamo "L'Albenza", serata musicale con Fulvio Muzio e Silvio Capeccia dal titolo "Il linguaggio dei suoni per creare salute e benessere". Segreteria tel. 035/640028 - 035/640707

Novembre 2013
Iniziato a Milano lo studio degli effetti del CD "Psychoacoustic Brain Power" su pazienti con FIBROMIALGIA. Per conoscere le caratteristiche del CD clicca QUI

Ottobre 2013
Leggi l'articolo sul caso di cefalea cronica guarita con l'ascolto del CD "Psychoacoustic Brain Power", segnalato da un medico della provincia di Lecco
Per visualizzare l'articolo fai clic QUI

Settembre 2013
Pubblicato sul Bollettino dell'Ordine Provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano l'articolo di musicoterapia di Fulvio Muzio dal titolo "Perché ci vuole orecchio". Per leggerlo clicca QUI: www.omceomi.it/libraries/documenti_generici/bo_02_2013.sflb.ashx

Luglio 2013
Convenzione tra Dipartimento di Psicologia dell'Università Cattolica di Milano e Ospedale Sacco di Milano per attività di ricerca sui patterns di entrainment corticale (analisi spettrografica EEG; indici autonomici) indotti dall'ascolto del CD "PSYCHOACOUSTIC BRAIN POWER". Per conoscere le caratteristiche del nostro CD clicca QUI

Giugno 2013
MUSICOTHERAPY.IT oltrepassa le 150mila visite e si colloca al vertice dei siti di musicoterapia consultati in Italia.

Maggio 2013
il 6 maggio ad Abbadia Lariana, al "Museo della Seta", ore 21, concerto di musica ambient e workshop su musicoterapia e psicoacustica, tenuto da Fulvio Muzio, Silvio Capeccia e Giovanni Favero.

Aprile 2013
Su "IL FATTO QUOTIDIANO" l'intervista a Fulvio Muzio e Silvio Capeccia su musicoterapia, psicoacustica e "ambient music" Clicca qui di seguito per leggere l'articolo: www.ilfattoquotidiano.it/2013/04/12/curare-in-modo-alternativo-musicoterapia/556611/

Il 28 marzo si è svolto presso l'Ospedale "Cà Granda-Niguarda" di Milano il convegno MUSICA E SALUTE. E' possibile scaricare gli atti completi del convegno, compresa la relazione di Fulvio Muzio sulla musicoterapia, andando al seguente indirizzo:
http://www.conilombardia.it/http://www.conilombardia.it/wp-content/uploads/2013/03/ATTI-CONVEGNO-2013-MUSICA-E-SALUTE1.pdf

Marzo 2013
Psychoacoustic Brain Power è scaricabile anche da iTunes al seguente indirizzo:
https://itunes.apple.com/it/album/psychoacoustic-brain-power/id609518481

Febbraio 2013
Leggi la recensione del CD "Psychoacoustic Brain Power" sul sito della rivista "AMADEUS" cliccando qui:
UN NUOVO PROGETTO SONORO PER FACILITARE LA CONCENTRAZIONE E IL RILASSAMENTO

Gennaio 2013
Vai su Youtube all'indirizzo CONTESSA TUTORIAL per ascoltare e imparare a suonare la versione originale di "Contessa" suonata dall'autore della musica Fulvio Muzio

Intervista a Fulvio Muzio su AMADEUS on line
Per leggerla vai a:
http://www.amadeusonline.net/musicaterapia.php?ID=1213938000

Radio 24 intervista Fulvio Muzio su cefalee e musicoterapia.
Ascolta l'intera trasmissione "Essere e Benessere" del 16/04/2012 cliccando sul link seguente:
www.radio24.ilsole24ore.com/player/player.php?filename=120416-essere-e-benessere.mp3

Fulvio Muzio a Sanremo 2010 con Enrico Ruggeri
Nella serata dedicata agli ospiti Fulvio Muzio e Silvio Capeccia in veste "DECIBEL" con Enrico Ruggeri sul palco dell'Ariston.

il 5 febbraio 2008
Fulvio Muzio ospite nel concerto di Enrico Ruggeri al Teatro Blu di Milano
Per informazioni: www.teatroblu.org

LO STUDIO DELLA MUSICA POTENZIA LE CAPACITA' VERBALI
Secondo uno studio eseguito da Gabriella Musacchia presso la Northwestern University in Illinois e pubblicato sulla rivista dell'Accademia Americana delle Scienze 'PNAS', un corso di musica sembra aiutare a potenziare le capacità verbali, di lettura ed esposizione. I neurologi hanno infatti dimostrato che la pratica dello studio della musica potenzia dei meccanismi neurali rilevanti anche per il linguaggio. E' emerso che il numero di anni di pratica della musica è strettamente associato al potenziamento di meccanismi neurali rilevanti anche per le capacità linguistiche, dato che è la stessa regione del cervello che fornisce un percorso comune all'elaborazione di stimoli musicali e linguistici. Lo studio della musica può quindi aiutare i bambini a sviluppare capacità linguistiche e a risolvere disturbi del linguaggio come la dislessia. Tra l’altro studiare musica è molto più alla portata del bambino che non lo studio della fonetica e di altri esercizi cui di solito sono costretti bimbi con disturbi linguistici.



Qui riceverai notizie riguardo 432 hz e musica gregoriana.
Si trattano inoltre argomenti quali linguaggio musicale.
menù principale | home




Musicoterapia, salute e  benessere con l'aiuto della musica


sfoglia questo sito in modalità grafica (consigliato)